Verifica di scienze sull'apparato digerente del 5 dicembre 2014

1.      Spiega cos'è la digestione. (pt. 3)

Per digestione si intende l'insieme dei processi che porta alla trasformazione degli alimenti in sostanze semplici, alla loro distribuzione e     assimilazione da parte delle cellule.

5.    Funzioni dello stomaco, del fegato e dell’intestino durante la digestione. (pt. 15)

stomaco: è un contenitore che può dilatarsi sino a un volume di 1,5 l (1), rimescola continuamente il suo contenuto (1) e attacca il bolo con il succo gastrico che contiene tre enzimi (1), pepsina (attacca le proteine) (1), chimosina (attacca la caseina del latte) (1) e lipasi gastrica (spezzetta i lipidi) (1); inoltre il succo gastrico contiene acido cloridrico (1) che uccide i batteri ingeriti assieme al cibo (1). Le pareti dello stomaco sono rivestite da una mucosa che le protegge dal succo gastrico (1).

fegato: è la ghiandola più grande del corpo, pesa circa 1,5 kg (1). Produce continuamente la bile (sino a 1 l. al giorno) (1) che viene immagazzinata in una sacca chiamata cistifellea (1). Da qui durante la digestione la bile si travasa nell'intestino tenue (1) attraverso un condotto chiamato coledoco. La bile ha la funzione di emulsionare i lipidi (1), cioè di trasformarli in piccole goccioline più facilmente assimilabili dall'intestino (1).

intestino: è un tubo lungo circa 10 metri (1), si divide in due parti, intestino tenue, lungo 8 m., e intestino crasso, lungo 2 m.(1): nell'intestino tenue avviene l'assimilazione dei nutrienti attraverso piccole sporgenze, chiamate villi intestinali, (1) che servono ad aumentare la superficie dell'intestino tenue di circa 600 volte(1). La parte del cibo che non viene assorbita dall'intestino tenue arriva nell'intestino crasso (1). Qui vengono assimilati sia l'acqua in eccesso che i sali minerali(1). Alla fine ciò che resta del cibo originario è espulso sotto forma di feci (1).

6.      Spiega cosa sono anoressia e bulimia. (pt. 5)

Per anoressia si intende un disturbo alimentare (1), che colpisce fondamentalmente le donne, che porta chi ne è affetto, ad avere l'ossessione della "linea" a tutti i costi (1). Ciò porta a non sentire la fame e a dimagrire sempre di più sino ad arrivare alla scomparsa delle mestruazioni ed alla morte (1)

Per bulimia si intende un bisogno ossessivo di mangiare moltissimo e in poco tempo (1). Per paura di ingrassare chi ne è affetto tende, poi, a procurarsi il vomito o ad assumere lassativi (purghe) (1).

7.      Spiega cosa indica l’immagine sottostante. (pt. 5)

Nell'immagine viene rappresentato il passaggio del bolo attraverso la faringe/esofago (1). La faringe è in comune con due apparati, respiratorio e digerente (1). L'epiglottide, una valvola, chiudendosi permette al cibo di andare nell'esofago (1). Quando non succede cominciamo a tossire (1) (qualcosa ci è andato per traverso) per espellere ciò che ostruisce la trachea (1).

Metti i nomi corretti dove indicato. (0,5x16 = 8 punti)

 

Totale indicativo punti 36